fbpx

La tecnologia è parte integrante della nostra vita di tutti i giorni, infatti cambiamenti sostanziali negli stili di vita e lavorativi costringono i nostri occhi ad adattarsi a nuove modalità di visione.
Telefono cellulare, pc, tablet sono strumenti di quotidiano utilizzo, secondo diversi studi ogni giorno ad esempio, un utente medio visualizza lo schermo dello smartphon almeno 150 volte e spesso solo per un riflesso incondizionato, nonostante questo il popolo italiano è al di sotto della media europea per conoscenza ed utilizzo degli strumenti informatici.

Fissare a lungo lo schermo del computer può causare una sintomatologia caratterizzata da

  • Affaticamento visivo e difficoltà di messa a fuoco quando si sposta la visione da un oggetto vicino, in questo caso il monitor, ad uno lontano.
  • Secchezza agli occhi e quindi bruciore ed arrossamenti in quanto diminuisce la frequenza di ammiccamento delle palpebre.
  • Riduzione della lacrimazione.

Per evitare o ridurre queste problematiche è sicuramente importante utilizzare idonei ausili ottici oltre che adottare semplici accorgimenti come un’ adeguata distanza del monitor (50-70 cm) e fare delle pause (la legge per chi lavora al videoterminale ad esempio prevede pause di 10 minuti ogni due ore).

Ma vediamo nello specifico quali trattamenti o lenti sarebbe opportuno utilizzare.

BLUBLOCK è l’ innovativo trattamento che filtra la luce blu, una radiazione compresa tra i 380 e i 500 nm, la cui fonte naturale principale è il sole, ma che è presente anche nella luce artificiale emessa dagli schermi dei moderni dispositivi, TV, computer, tablet e smartphon. Uno dei principali disturbi che queste radiazioni provocano sul nostro organismo è l’alterazione del sonno ecco perchè si consiglia di non utilizzare strumenti elettronici prima di dormire. BLUBLOCK è un trattamento studiato proprio per limitare i fastidi che queste radiazioni comportano, consentendo una visione nitida e confortevole sia per chi utilizza il computer solo per poco tempo ogni giorno ma soprattutto per coloro che svolgono un’attività lavorativa come videoterminalisti.

ENTE DEGRESSIVA (OFFICE) è una lente a profondità di campo che nasce per l’utilizzo negli spazi chiusi per tutti i soggetti in età di presbiopia (coloro che hanno più di 45 anni) garantendo campi di visone ampi che spaziano dai 40 cm ai 2 metri. La lente OFFICE nasce proprio per coloro che svolgono le tipiche occupazioni da ufficio ed hanno la necessità di poter leggere un documento a 35-40 cm, per poi spostare velocemente la visione su un monitor a 60-70 cm ed infine dover parlare con un interlocutore aldilà di una scrivania facilitando una postura corretta per il benessere, non solo visivo, a chi quotidianamente svolge questo tipo di attività.