Occhiali da sole low-cost: i rischi

Pubblicato il 06/04/2017

L’importanza degli occhiali da sole

Spesso l’occhiale da sole viene vissuto come un accessorio e non come un dispositivo per proteggere i propri occhi. Per questo motivo la scelta ricade spesso su elementi futili, come l’estetica dettata dalle mode. In realtà la funzione di protezione deve essere l’elemento preponderante nell’acquisto di un paio di occhiali da sole, poiché il loro scopo è tutelare gli occhi dagli effetti dannosi dei raggi UV e dei meno noti raggi blu. Questi ultimi, in particolare, anche se non molto conosciuti e non percepiti dagli occhi, sono la causa di ingenti danni alla cornea, al cristallino e alle palpebre. Spesso scegliere degli occhiali low cost non garantisce il giusto livello di protezione, in quanto questi prodotti non sono costruiti secondo le normative previste in materia, né con materiali adatti ad assolvere la loro reale funzione. Conoscere i rischi degli occhiali da sole economici consente di essere consapevoli dell’importanza di un acquisto di qualità.


Scegliere gli occhiali giusti: il marchio CE e il potere filtrante

Prima di procedere all’acquisto di un paio di occhiali da sole è essenziale verificare che abbiano la marcatura CE, garanzia di qualità nella costruzione e certificati per la sicurezza e il rispetto delle normative di legge. Tale simbolo dev’essere ben visibile sul prodotto e della grandezza minima di 5 mm. L’acquisto del prodotto, inoltre, deve sempre essere accompagnato da una garanzia e una nota informativa del fabbricante con informazioni tecniche relative alla produzione, alla protezione e al filtro solare. Riguardo a quest’ultimo esistono quattro categorie di protezione dai raggi solari, dalla 1 alla 4, a seconda dell’intensità della luce che sono in grado di filtrare, dalla poca illuminazione a quella più forte.


Il colore delle lenti da sole

Un’altra caratteristica da valutare è il colore delle lenti, che può offrire differente comfort a seconda dei propri difetti visivi. Le lenti non devono mai essere di colori sgargianti o chiari, come l’azzurro o il fuxia. Il marrone favorisce la messa a fuoco in chi è miope. Il verde è riposante e allevia chi soffre di astigmatismo e ipermetropia. Il grigio riposa l’occhio e offre una buona nitidezza. Esistono poi diverse tipologie di lenti da sole: quelle alla melanina, le fotocromatiche, le polarizzate. Questo aspetto, insieme alla forma e al design della montatura, restano a discrezione del gusto e delle tendenze, sempre ricordando che devono essere la qualità e la sicurezza dell’occhiale a orientare la scelta, essendo ben coscienti dei rischi degli occhiali da sole economici.